L’essere umano ha sempre avuto il desiderio innato e insopprimibile di “VIAGGIARE”.

Perche’ tale desiderio? ….desiderio di cambiamento, bisogno di spostarsi, di allargare i propri orizzonti e di vedere cose nuove con occhi diversi , curiosità di conoscere altre culture e paesi lontani da quello in cui si vive…. Sono tutte inclinazioni che fanno parte dell’animo umano fin dagli albori della civiltà.

Molteplici sono i mezzi con cui l’uomo ha cercato di esprimere i sentimenti e le emozioni derivanti da un viaggio: scrittura, musica, pittura, scultura, tutte manifestazioni che rientrano all’interno del grande e meraviglioso mondo definito “Arte”.

Se solo pensiamo a quante volte, per superare un momento difficile, per recuperare energie dopo un periodo di stress, o semplicemente per chiarirci le idee, organizziamo un viaggio e quando rientriamo a casa non siamo più le stesse persone che eravamo prima, immaginiamo per un attimo quanto queste esperienze ci nutrono e quanto influenzano le nostre ispirazioni.

Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che era partita.

C’è chi viaggia abitualmente per lavoro, chi invece lo fa per piacere o perché gli si presentano delle occasioni uniche….. parte, e va, sapendo quanto siano importanti queste occasioni e sapendo quanto arricchiscano di esperienze.

Personalmente credo che i miei viaggi mi abbiano sempre arricchita e hanno avuto una fortissima influenza sull’ispirazione per la creazione dei miei lavori realizzati con acquerelli, pastelli o con altro materiale.

Chissà cosa scatta nella mente e nel cuore,  ma sono sicura che colori, profumi, tradizioni e caratteristiche dei posti che visitiamo entrino dritti nella nostra anima scatenando emozioni forti che ognuno di noi traduce in qualcosa di bello.

Pensando alla Puglia, a tutte le volte che ci sono stata, facendo mente locale su ricordi di posti particolari che mi sono rimasti nel cuore, nè è venuto fuori questo disegno fatto con i pastelli. I trulli di Alberobello mi hanno sempre in qualche modo affascinata, l’idea di soggiornare, anche solo per un weekend, in una struttura così mi ha sempre incuriosita e prima o poi farò anche questa esperienza.

Quando viaggio, generalmente, porto sempre con me la mia valigetta con album, pennelli e acquerelli. Non mi impongo mai di dipingere se non ne ho particolarmente voglia, ma non sia mai che arrivi l’ispirazione all’improvviso ed io sono sprovvista di materiale… mi sento quasi male.


Questo acquerello l’ho realizzato durante una vacanza in Sicilia dove ho soggiornato a bordo di una barca a Porto Rosa, Furnari (Me). Dormire a bordo di una barca attraccata in porto, evoca tante sensazioni di rilassamento e benessere. Essere circondati dal mare e vivere il mare è una delle esperienze più belle, per chi lo ama con tutti i suoi mille volti. A Porto Rosa ho avuto anche la possibilità di fare il giro delle isole Lipari e Vulcano, di cui ricordo panorami mozzafiato e scenari lunari. La traversata per raggiungere queste due isole ha ovviamente riempito gli occhi e il cuore di immagini spettacolari, di profumi e di brezza di mare che ancora adesso quasi sento sulla pelle.


Quest’ultimo acquerello è il risultato di una “riproduzione” di un’opera effettuata all’interno della barca nella camera da letto del capitano, realizzata direttamente sulla testata del letto. Ovviamente lo scenario rappresento è tipico della Sicilia, essendo Siciliano il proprietario di questo yacht.

Questo acquerello, invece, è stato realizzato dopo aver passato due giorni a Marzamemi, borgo marinaro sempre in Sicilia… talmente ammaliata dalla bellezza del posto e dalle acque cristalline del mare che, ripensare a quel posto e mettermi a dipingere, è stata una operazione particolarmente veloce.

Sarà che adoro la Sicilia, sarà che quando sono lì mi sento come a casa mia, ma davvero mi risulta tutto abbastanza semplice da realizzare.

Insomma amici, viaggiare è, secondo me, una delle esperienze più belle e costruttive, a cui non posso assolutamente rinunciare.

Viaggiate, che fosse viaggiare in Italia o all’estero, non importa, l’importante è esplorare il mondo e arricchirsi di esperienze.

Viaggiate, viaggiate, viaggiate, esplorate, respirate atmosfere nuove, arricchitevi di cultura, tradizioni, usanze, assorbite la bellezza dei luoghi e rigeneratevi: sarete persone migliori sempre e comunque.

Sincerely yours, Daila